Desideri rilegare dei libri? Scopriamo insieme come fare

Rilegare un libro è tra le tante attività del fai da te una delle più affascinanti che richiede passione e impegno.

Abbiamo pensato di fornire a chi predilige questo hobby alcune semplici indicazioni per rilegare un libro utilizzando le proprie mani, ottenendo una buona soddisfazione.

Rilegare un libro a mano

Una tecnica abbastanza semplice per rilegare un libro a mano è quella senza l’utilizzo del telaio. Potrebbe sembrare difficile ma è un’attività pratica che richiede soltanto una buona manualità e dedizione.

Di seguito è presentato un metodo molto pratico ed economico per rilegare un libro con il fai da te che darà ottimi risultati duraturi nel tempo.

Materiale occorrente

Ecco di cosa avrete bisogno:

  • un banco da lavoro
  • una pressa
  • un seghettino
  • un paio di forbici
  • un rotolo di garza
  • un pennellino
  • spago di canapa
  • colla vinilica
  • un po’ di acqua
  • due morsetti
  • un piccolo giravite
  • un taglierino
  • un righello
  • una matita
  • due cartoncini abbastanza robusti
  • una striscia di carta pesante lunga quanto la lunghezza del libro
  • È opzionale della stoffa, del tessuto preferito, per completare la copertina, rendendo il libro esteticamente più bello.

Ovviamente, oltre a questo, serve anche il blocco di fogli stampati del libro da rilegare.

Procedimento per rilegare un libro

La prima cosa da fare è sistemare i fogli del libro in modo che siano perfettamente paralleli e non avere nessun tipo di scanalatura. Usare i due morsetti per tenere fermi tra loro i fogli in un unico blocco, inserendoli in uno dei due lati lunghi del libro che si vorrà realizzare.

Inserire quindi il blocco di fogli nella pressa, dal lato opposto rispetto a quello usato con i morsetti. Stringere bene la pressa, ponendo attenzione a far debordare dalla pressa i fogli di un paio di centimetri.

Ora è possibile rimuovere i due morsetti dal lato inferiore del libro.

A questo punto è pronto il piano di lavoro. Occorre tracciare adesso cinque linee nel lato del libro da rilegare. Con l’aiuto del righello e della matita tracciare la prima linea nella metà della parte del blocco che si ha davanti, proseguire tracciando altre due linee alla sua destra e due alla sua sinistra, a una distanza media.

Utilizzare il seghettino per praticare dei piccoli e sottili tagli lungo le linee tracciate, profonde circa due millimetri.

Adesso si può passare lo spago di canapa all’interno dei tagli praticati sul blocco dei fogli del libro. Iniziare inserendo lo spago partendo da un bordo, continuando a zig zag, fino al bordo opposto. È una fase molto delicata in quanto è il momento cruciale di tutto il lavoro, la cui buona riuscita dipende proprio dall’attenzione e manualità posta.

Con il piccolo giravite aiutarsi a fissare bene lo spago all’interno dei singoli tagli, in modo che sia ben inserito fino in fondo. Anche in questo momento è richiesta molta cura e attenzione, oltre che una massima precisione. Lavorare con calma e senza fretta alcuna. Tagliare con le forbici, infine, lo spago in eccesso alle due estremità del libro.

Bagnare con l’acqua, aiutandosi con il pennellino, il bordo del libro dove è stato infilato lo spago. Tagliare adesso, con le forbici, due strisce di garza, lunghe circa mezzo centimetro in più rispetto alla lunghezza del libro da rilegare. Sovrapporre la garza al lato del libro, sistemandola bene, aiutandosi con le dita delle mani.

Riprendere il pennellino e bagnare con l’acqua la garza sovrapposta al bordo del libro, avendo cura di farla aderire bene ai fogli pressati. Continuare fino ad avere il bordo del libro e la garza ben inumiditi.

Cospargere adesso sul bordo appena bagnato la colla vinilica, in maniera abbondante. Spalmarla bene con l’aiuto del pennellino. La colla vinilica ha la funzione di fissare bene il lavoro effettuato.

Far trascorrere almeno ventiquattro ore prima di levare il libro della pressa.

Preparazione della Copertina

Nell’attesa che la colla vinilica si indurisce, si può procedere nel preparare la copertina.

Utilizzare i due cartoncini che serviranno come copertina. Tagliarli larghi quanto la lunghezza del libro. La lunghezza dovrà essere il doppio della larghezza. Preparare un dorsino con la striscia di carta pesante. Piegare quindi i due fogli di cartoncino a metà e sovrapporli alla striscia, incollandoli bene con abbondante colla vinilica. Tirare bene il dorsino, spianando bene i cartoncini: questo momento è molto importante per la solidità della copertina.

Per rendere la copertina esteticamente migliore, è possibile incollare della stoffa sul cartoncino, sempre con la colla vinilica.

Una volta levato il libro dalla pressa, con l’aiuto delle forbici, tagliare l’eccesso di colla dal libro e l’eventuale garza che fuoriesce dalle parti incollate.

Incollare adesso la copertina al fascicolo solo dopo che le parti saranno ben incollate.

La rilegatura del libro fai da te è conclusa. Il libro così rilegato sarà molto robusto.

L’estro e la fantasia nell’uso della stoffa per la copertina renderà il vostro lavoro una vera e propria opera d’arte.

Potrebbero interessarti anche...