Link juice e profilo di backlink per l’ottimizzazione SEO

Link juice è un gergo usato per descrivere e misurare quanta potenza passa un link da un sito ad un altro sito rafforzandolo in termini di “trust”. Se un sito web fa riferimento a un altro con un link ( DoFollow ), trasmette le sue proprietà positive in una misura (ad esempio PageRank, TrustRank ) e quindi fornisce una spinta in alto sui motori di ricerca. Più link juice scorre da un link a un sito collegato, più enfatica è questa raccomandazione.

Il collegamento tra link esterno ed interno, proveniente dal proprio sito e diretta ad altre pagine o articoli, è differenziato tra :

Il collegamento esterno è il potere di collegamento trasmesso da un altro dominio

Il collegamento interno è il potere di collegamento trasmesso dal collegamento interno ad altre sottopagine interne.

Qui è importante notare il numero di collegamenti interni su un sito. Più link ci sono, meno link juice viene passato per i vari collegamenti. Con la distribuzione mirata di link juice è possibile rafforzare le pagine più importanti per l’operatore del sito Web (ad es. Pagina principale o landing page).

All’interno del profilo di backlink per l’ ottimizzazione dei motori di ricerca il TrustRank è tra i fattori più importanti quando si tratta di link juice, poiché la qualità di link juice è importante per il profilo di collegamento di un sito:

Quanto più forti sono i siti di collegamento in termini di TrustRank, tanto maggiore è il flusso di link che li collega ai siti a cui si collegano. In pratica se riceviamo un link dal sito di “Repubblica” il trust sarà maggiore rispetto a quello che riceviamo da un blog amatoriale. Questo perche il sito di Repubblica ha un trustRank maggiore.

I collegamenti in entrata (profilo di backlink) e il collegamento di link che passa il tuo sito Web devono essere sempre monitorati. Una pianificazione ponderata e a lungo termine della struttura del backlink in termini sia di quantità di backlink sia di qualità può comportare importanti vantaggi nel posizionamento nei risultati di ricerca di Google.

È possibile analizzare la struttura dei collegamenti con vari tool a disposizione di chi vuol fare SEO. . Dal punto di vista generale è possibile ottenere un riepilogo di tutte le caratteristiche importanti della struttura del profilo di backlink. Qui puoi non solo sapere quali link stanno arrivando su un sito e quali escono da esso, ma anche come si svolge la relazione tra i link con gli attributi “DoFollow” e ” NoFollow “. Con l’illustrazione grafica dei cambiamenti nella struttura del backlink è anche reso visibile il successo e il fallimento delle misure che una modifica al profilo del backlink può portare.

E’ utile fare anche un’analisi e ottimizzazione della struttura dei collegamenti interni ed esterni. Bisogna controllare i link che non funzionano piu’ ed eliminarli cosi’ come quelli che puntano a siti che non esistono piu’.  e .

Come garantite il giusto link juice? In passato era possibile utilizzare deliberatamente gli attributi ” DoFollow ” e ” NoFollow ” per i collegamenti . Un link NOFOLLOW non passava trust. Oggi Google ha aggiunto anche il link “sponsored” quando bisogna collegarsi ad un sito “sponsorizzato.

E’ bene sempre quindi controllare il trust dei siti a cui inviamo collegamenti e, nell’ ambito di una campagna di link building, verificare anche il trust, l’affidabilità dei siti a cui chiediamo un link per meglio posizionarci sulle SERP dei motori di ricerca. 

Potrebbero interessarti anche...